Viaggia con noi, iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte Speciali e le Novitdalle Strutture

Blog

Pietrabbondante, Isernia (Molise) - © Shutterstock
Trabucco a Termoli, Campobasso (Molise) - © Shutterstock
Campitello Matese, Campobasso (Molise) - © Shutterstock
EXPO 2015

Il Molise ad Expo 2015

Termoli - By Antonio Raspa (Own work) [GFDL, CC-BY-SA-3.0 or CC BY-SA 2.5-2.0-1.0], via Wikimedia Commons

Il Molise all’EXPO 2015
La settimana dedicata al Molise nell’Expo di Milano è quella che va dal 17 al 23 luglio e avrà uno spazio espositivo di 200 mq all’interno Padiglione Italia. E’ un allestimento che si aggiunge allo stand permanente (40 mq, lungo il ‘Cardo Nord’), che rimarrà aperto per tutti i 6 mesi dell’Esposizione Universale. Il Molise punterà su due ‘percorsi’: uno dedicato al tartufo e uno al vino.

I responsabili del Padiglione Italia e i rappresentanti delle Regioni adriatiche (Molise, Abruzzo, Marche e Puglia) hanno presentato le basi di una collaborazione comune.

Il governatore del Molise Paolo Frattura ha  dichiarato che  “All’Expo portamo non soltanto l’Adriatico, ma anche un elemento di connessione e di valorizzazione del binomio terra e territorio: il tratturo. Il percorso della transumanza, infatti, può valorizzare contemporaneamente un turismo eno-grastronomico, sportivo e religioso”.

Costa Molisana: ma quanto sport!
La particolare conformazione della costa fa delle spiagge un luogo in cui il vento è costante e permette di divertirsi anche sulla cresta dell'onda. Presso la spiaggia di Rio Vivo, ha sede uno dei circoli surf più famosi d'Italia, che ospita annualmente manifestazioni agonistiche di livello internazionale. Ma Termoli ha anche un circolo della vela a Rio Vivo, sede importanti manifestazioni.

Ogni anno poi sulle sue spiagge si svolgono importanti tornei di Beach Volley e vengono organizzati anche allenamenti amatoriali per tutte le età. Infine il beach tennis: si presenta dal 2010 come novità sportiva ma oggi frequenti sono i tornei presso gli stabilimenti balneari,  che vengono riproposti nuovamente ogni anno.


Dove dormire in Molise

Porto di Termoli - By Elpìs at it.wikipedia (Transferred from it.wikipedia) [Public domain], from Wikimedia Commons

Termoli ha il vicolo più stretto
E’ un piccolo ed antico borgo il centro storico di Termoli e lo si può dire chiuso a riccio. Lo caratterizzano il silenzio dei vicoletti, la bellezza del Castello Svevo e delle torrette che lo circondano, la Cattedrale di Sant’Anna, che protegge le spoglie dei patroni San Basso e San Timoteo: sono gli ingredienti storico culturali che sanno affascinare chiunque abbia voglia di scoprire la marinara cittadina adriatica. Tra le vie del Borgo Vecchio, è situato un piccolo vicolo che per anni ha avuto il primato nazionale per essere il vicolo più stretto d’Italia.

Da qualche anno però il comune marinaro è in disputa per il primato con il comune di Ripatransone, in provincia di Ascoli Piceno, da 38 a 43 cm contro i circa 50 cm della "rejecélle" termolese. Recenti misurazioni stanno riportando il primato nazionale, e addirittura europeo, nella città molisana dato che in alcuni punti della stretta stradina il metro si è fermato a 33-34 cm

A caccia delle terme di Termoli
L'Abate Domenico Romanelli, nella seconda metà del 18° secolo: "In tutto l'agro di Termoli è prodigioso il numero di sorgive mediche termali, degli antichi acquedotti che vi sono stati scoverti e dei sotteranei cunicoli". Da queste terme dunque si vuol derivare il nome di Termoli”.  E aggiunge: “II sacerdote Prof. Luigi Ragni, nostro concittadino nel suo studio sulla origine di Termoli scrive al riguardo di sorgenti termali: "A poca distanza dall'abitato di Termoli, a 500 metri o giù di lì con leggero pendio verso il mare si estende la incantevole spiaggia di Rio Vivo, detta così dal nome di un ruscelletto che ivi scorre.

Sotto il letto arenoso di esso, e sotto un ponte, ivi costruito per la ferrovia, si trovano nascoste delle piccole terme (thermulae) e a pochi passi, lungo il lido un pavimento di mattonelle ben connesse. Quando il ruscelletto in piena e il mare in tempesta portano via l'arena, restano scoperte a fior di terra e si possono ammirare. Parecchi anni dietro le ho viste io, e, per quanto la memoria mi sarà fedele, cercherò di descriverle. Costruite di mattonelle con abbondante e tenacissima malta, hanno potuto resistere alle piene del torrentello e alle furie del mare in burrasca.


Dove dormire a Termoli

06/03/2015
Salgari
Redazione Viaggio-in-Italia
(vedi tutti gli articoli di questo Autore)
N.B. - Nonostante sia stata posta la massima cura nella preparazione e nella revisione dei testi in Agenda e Blog, questi potrebbero non essere del tutto precisi o aggiornati. Si consiglia di verificarli con i siti ufficiali o autorevoli, collegati nelle rispettive pagine. Viaggio-in-Italia non si assume responsabilità di eventuali errori o imprecisioni, invita i lettori a segnalarli a: info@viaggio-in-italia.it per consentirci il controllo e la correzione.

Argomenti nel Blog

Regioni

Cancella i Filtri

Eventi in Agenda

Vedi tutto »

Articoli del Blog

Vedi tutto »